Castello di Lerma


Copyright© http://www.mariopegollo.it/

 

Appartenente alla vecchia Marca Aleramica, Lerma ed il castello rimasero nelle mani dei discendenti di Aleramo fino al 1233, quando i marchesi de Morbello giurarono fedeltà a Genova, cedendole il loro feudo. La Repubblica ne investì allora Tommaso Malaspina di Cremolino, figlio di Federico de Villafranca, discendente degli marchesi aleramici per via della madre, Agnese del Bosco. Lerma divenne così per un certo tempo parte integrante del fiorente marchesato Malaspina di Cremolino. Dopo di aver spettato ai marchesi di Monferrato, nel XV secolo il feudo divenne infine proprietà degli Spinola che lo possederono fino al XVII secolo. Essi sono responsabili per la ricostruzione del castello nel 1499, su un promontorio che domina il fiume Piota.